C’è chi viene a Guastalla per Piante e Animali Perduti perché vuole mangiare bene. E’ nota la qualità dei punti ristoro e dei ristoranti di Guastalla operativi per la manifestazione dell’ultimo fine settimana di settembre. Unitamente alla ricerca dei visitatori per le chicche vegetali e per quelle gastronomiche da acquistare e portare a casa c’è anche la ricerca del buon cibo tradizionale della Bassa. Da gustare in loco, seduti e rilassati.

Osteria del Principe a Piante e Animali Perduti

Tutti i ristoranti sarebbero da segnalare ma stavolta ci prendiamo la libertà di essere un po’ di parte visto che l’Associazione Guastallese Gemellaggi ed Eventi da anni gestisce, in occasione della manifestazione, con personale ultra qualificato il ristorante Osteria del Principe. Dove si mangia nostrano secondo le ricette della tradizione guastallese.

Infatti, per fare un esempio, è solo qui che si mangiano i tortelli di Guastalla, variante localissima del ben noto tortello sia di zucca (con soffritto) che verde ovvero di erbette. Un tortello non piatto ma fatto come un cappelletto, solo ben più grosso per raccogliere tanto ripieno. Quando la qualità va a spasso con la quantità…

Al ristorante Osteria del Principe c’è un paradiso di fritti, tutti legati alla cucina del territorio che ormai sono introvabili. Si va dal pesce gatto fritto, alle rane fritte e ancora alla frittata con le rane per poi approdare ai pesciolini fritti e all’anguilla.

Ma prima un buon primo oltre ai tortelli? Ecco per esempio le lasagne con i funghi. Naturalmente ci sono altre prelibatezze. Tornando ai secondi possiamo scegliere la carne e tentare l’impresa della trippa, per amatori, oppure scegliere la classica spalla cotta o lo stinco di maiale magari con una bella polenta pasticciata.

Perché non provare lo stracotto, dolce e morbidissimo, oppure la frittata con cipolla, il piatto più semplice ma saporito dei nostri nonni?

E poi chiudere con un buon dolce, per esempio una zuppa inglese che pare avere avuto origine nel reggiano.

Certo si possono scegliere dal menu piatti più leggeri ma chi viene a Piante e Animali Perduti lo fa anche perché qui si possono rivivere i sapori del passato. E un pochino di calorie in più, una volta all’anno, si devono accettare.

Da Palazzo Ducale e da via Beccaria

Alessia Folloni coadiuvata dal cuoco Nicolò sono ai fornelli, con tutto il team di cucina e di servizio della Associazione Guastallese Gemellaggi ed Eventi. Dove? Nell’ex giardino di Palazzo Ducale, nel grande prato. Basta uscire dalla galleria di Palazzo Ducale verso la tensostruttura per gli animali e girare a destra per trovare l’Osteria del Principe cui si accede comodamente anche da via Beccaria.

Foto principale: i pesciolini fritti. Foto sotto: una parte del team di AGGEE per la edizione 2018 di Georgica

Articolo e foto di Daniele Daolio

Forse ti potrebbero interessare

Guarda il programma 2018 !Clicca qui